Gasparri scuote gli azzurri: «Basta candidati leghisti, dobbiamo reagire»

«Di questo passo proporranno un candidato della Lega anche alle imminenti elezioni nel Regno Unito e in Israele. Senza trascurare le elezioni in Spagna e le presidenziali Usa 2016. Più coesione e più serietà. Solo così il centrodestra tornerà vincente. Se poi qualcuno gioca solo a scassare se ne assuma la responsabilità». Lo afferma Maurizio Gasparri (Fi), vicepresidente del Senato.

Gasparri scuote Forza Italia

«Forza Italia – prosegue – dal canto suo deve rilanciare l’iniziativa, in primo luogo a sostegno di Berlusconi vittima di gravi, intollerabili, temerarie aggressioni. E quindi sul territorio e in Parlamento a sostegno di temi e categorie che da sempre caratterizzano il nostro impegno e il nostro ruolo. E tra la gente. Più presenti, più incisivi, più decisi. Dobbiamo unire il centrodestra, come nelle migliori stagioni, ma se altri pensano che un urlo in più e un punto in più ma con la sinistra vincente siano più importanti di una coalizione vincente, facciano loro, non noi, del renzismo oggettivo. Si impone una nostra chiara e forte iniziativa. Poi ognuno risponderà della propria scelta. Basta subire. Agire. E subito».

Il commissario della Puglia risponde a Fitto

Non si arresta la polemica interna in Forza Italia sui “ricostruttori”. «Il consenso, da che mondo e mondo, si misura con i voti e per questo invito Fitto a gettare la maschera e a far contare i suoi voti senza minacciare azioni giudiziarie: è questo il messaggio che voglio dare», spiega  il commissario di Forza Italia Puglia, Luigi Vitali, a proposito delle voci secondo cui l’europarlamentare Raffaele Fitto starebbe pensando di inibire l’uso del logo di Fi. «Non posso pensare che chi fa politica da vent’anni ad alto livello come ha sempre fatto lui – spiega Vitali – faccia una cosa del genere che delegittimerebbe lui e non Berlusconi, che ha inventato Forza Italia e che non esisterebbe senza di lui. Allora – sottolinea – augurandomi che quelle che leggo sui giornali siano fesserie in libertà, delle boutade, a Fitto dico: affrontiamoci in campagna elettorale con i voti». Vitali torna inoltre su quelle che ha definito “manovre nell’ombra” per far disertare domani a Bari l’apertura della campagna elettorale del candidato governatore della Puglia per il centrodestra, Francesco Schittulli, a vantaggio della manifestazione organizzata da Fitto domenica prossima, 15 marzo, sempre nel capoluogo pugliese e a sostegno dell’aspirante presidente. «Ribadisco – dice Vitali – che a tutti quelli che mi stanno chiedendo a quale manifestazione è meglio andare, se a quella di domani o a quella di Fitto del 15 marzo, continuo a rispondere che bisogna partecipare a tutte le manifestazioni di sostegno a Schittulli».