Gasparri a Salvini: «Stai esagerando, così non aiuti il centrodestra»

Mette i puntini sulle “i” Maurizio Gasparri, chiamato in causa da Matteo Salvini, nell’intervista al Corriere della Sera in cui fa riferimento alle varie anime di FI, alcune delle quali «lo schiferebbero», secondo il leader leghista. «Salvini sbaglia. Non schifo la Lega. Sono amico, alleato, convinto e contento della Lega da moltissimo tempo e coltivo rapporti con persone come Maroni, Calderoli e tanti altri che hanno avuto e hanno ruoli di primo piano nel loro partito».

Gasparri: la voglia di egemonia non giova al centrodestra

Una precisazione non di maniera alla quale Gasparri aggiunge precisi elementi. «Con Salvini non mi è mai capitato di avere occasioni di incontro, anche perché lui ha fatto parte del Consiglio comunale di Milano e del Parlamento europeo e mai del Parlamento nazionale». Dopodiché il vicepresidente del Senato conferma quello che ha detto più volte: «Non credo che Salvini possa essere leader di tutto il centrodestra, mentre ritengo stia facendo ottimamente il lavoro di rilancio del suo partito», sostiene il vicepresidente del Senato  Gasparri. «Ritengo, peraltro, che questo momentaneo successo – aggiunge l’esponente di Fi – lo porti a una voglia di egemonia che francamente non giova al centrodestra, proponendo e imponendo candidati in tutte le parti d’Italia. Una coalizione non si fa così ma con la pazienza che Berlusconi ha dimostrato sul campo». Conclusione non secondaria: «È grazie a questa coalizione di centrodestra che la Lega ha potuto governare in importanti regioni. Calma e sangue freddo, perché con le esagerazioni di Salvini la stessa Lega rischia di non avere i risultati che spera e il centrodestra ancora meno».