Fitto: «Nei suoi giorni più difficili siamo sempre stati vicini a Silvio»

«Sono molto lieto per Silvio Berlusconi e per una sentenza, quella della notte scorsa, che gli restituisce almeno una piccola parte di quanto gli è stato tolto in tutti questi anni». A dirlo è stato Raffaele Fitto, secondo il quale «i magistrati della Cassazione sono stati liberi e coraggiosi, e questo va a loro grande onore».

Da Fitto a Matteoli, la «felicità» degli azzurri

Il leader dei “Ricostruttori” ha rivendicato che «noi gli siamo stati vicini nelle giornate più difficili, nei mesi e negli anni scorsi, e quindi – ha sottolineato – oggi è un giorno molto positivo e siamo per questo davvero felici per Berlusconi». Si è detto «molto soddisfatto e felice» anche Altero Matteoli, per il quale però «non si può, proprio oggi, non rilevare come le interminabili indagini, accuse e processi sul leader del centrodestra, che non andavano neppure avviati, abbiano condizionato irreversibilmente la vita delle istituzioni influendo persino sulla credibilità nel mondo dell’Italia». Matteoli quindi ha auspicato «che si faccia tesoro degli errori commessi e che si apra una nuova pagina di democrazia, fondata sull’effettiva separazione dei poteri dello Stato e sul loro reciproco rispetto. Sono certo che, riacquisita la piena serenità, Silvio Berlusconi ritornerà a pieno regime e con la sua collaudata esperienza ed energia a guidare il nostro partito ed il centrodestra verso nuove affermazioni».

Per Polverini «la giustizia ha vinto»

«Finalmente dopo 5 anni, tante amarezze e accuse infondate e strumentali, oggi possiamo essere felici», ha detto anche Renata Polverini, per la quale «la giustizia ha vinto e Berlusconi è stato assolto». «Ora – ha proseguito la parlamentare azzurra – per Forza Italia inizia un nuovo futuro: uniti attorno al presidente si può ritrovare quell’unità necessaria per riportare nella casa dei moderati di centrodestra i suoi elettori».