La figlia di Che Guevara: ma quale disgelo, Obama è un nemico di Cuba

«Nessun disgelo con Washington», ma soltanto «una conversazione con uguaglianza di condizioni e con rispetto». A oltre tre mesi dal quel 17 dicembre che – per molti – ha segnato una svolta nelle relazioni tra Stati Uniti e Cuba, Aleida Guevara frena gli entusiasmi. Pediatra a l’Avana, attivista dei diritti umani e figlia di Ernesto Che Guevara, lei che da sempre chiama zio il Lider maximo Fidel Castro, precisa che Barack Obama è un «nemico», anche se «molto più intelligente» di George Bush.

Il disgelo e lo scetticismo della figlia di Che Guevara

Tutto è iniziato con uno scambio di prigionieri storici arrivato dopo lunghe e riservate trattative alle quali ha contribuito anche il Vaticano. Quindi l’annuncio da parte dei presidenti Obama e Raul Castro, con la riapertura delle ambasciate e diverse iniziative, dalla cancellazione di Cuba dalla lista statunitense dei Paesi fiancheggiatori del terrorismo ai voli diretti da L’Avana per New Orleans e New York. Innegabili passi avanti sui quali però pesa la situazione del Venezuela: il governo bolivariano di Nicolas Maduro, alleato di Cuba, deve fronteggiare un forte malcontento popolare per la crisi economica e denuncia ingerenze da Washington. Per Aleida Guevara l’amministrazione americana «ignora totalmente l’identità dei nostri popoli. E si comporta sempre con una prepotenza straordinaria».

Molti dubbi sulla buona fede degli Stati Uniti

«Dovremo aspettare questo famoso disgelo perché ancora non è successo nulla», sostiene Aleida Guevara da Courmayeur, dove è giunta per un incontro sulla figura del “Che” oggi e il futuro di Cuba dopo la fine dell’embargo. «Stiamo solo parlando e conversando attorno a un tavolo», aggiunge, ed «è già importante per noi, ma ancora non ci sono stati risultati. Se gli Stati Uniti sono disposti ad avere relazioni diplomatiche con Cuba allora devono togliere il blocco commerciale, altrimenti come si fanno ad avere delle relazioni?≥, si chiede la pediatra, primogenita nata 54 anni fa nell’isola caraibica dal secondo matrimonio del Che.