Nunzia De Girolamo ad Alfano: «Basta con le poltrone e i 4 amici al bar»

«Alfano come ministero dell’interno e leader di Ncd credo dovrebbe essere più calzante, più efficace nel rapporto con Renzi. Anche sulle Forze di Polizia, quando Renzi si intesta i suoi 80 euro, Alfano dovrebbe chiedere misure altrettanto strutturali e forti, che sono parte del nostro programma». Nunzia De Girolamo non molla la presa e attacca la linea politica “imposta” dai vertici alfaniani.

Il durissimo attacco di Nunzia De Girolamo

«Un partito si caratterizza per le idee, non per le poltrone – ha proseguito l’ex ministro – Il prosieguo del nostro cammino nel governo deve essere legato ad alcuni temi: sicurezza, piccole e medie imprese, partite Iva. Altrimenti dobbiamo uscire dal governo. La linea di un partito non la decidono quattro amici al bar, ma le direzioni di partito». E allora, aggiunge Nunzia De Girolamo, «mettiamo al voto le varie linee del partito, io non ho paura di restare minoranza. Io sono per l’unità del centrodestra. Questo sembra un governo monocolore del Pd. Renzi è abile mediaticamente, tende a schiacciarci. Combatterò dentro al partito per farlo rimanere un partito di centrodestra».

«La nostra gente vuole che usciamo dal governo»

Ncd dovrebbe uscire dalla maggioranza e lasciare tutte le poltrone? «Certo», aveva già risposto poche ore prima la stessa Nunzia De Girolamo, su Canale5 durante la Telefonata di Belpietro. «Certo, perché – sostiene – se su temi come le partite Iva, l’Imu, il Sud, ecc… Renzi non ci dà risposte io credo che non sia più utile restare in un governo che a forza di slide mi sembri assomigli a un fotoromanzo. Io chiedo al mio partito chiarezza. La sondaggista Ghisleri ha detto che la maggioranza del nostro elettorato vorrebbe l’uscita dal governo o un appoggio esterno».