«Ma che bella sorpresa» Bisio, Matano e Pozzetto insieme al cinema

Metti insieme tre generazioni di comici, amalgamali con una storia di amore e di solitudine, aggiungici il lievito di una regia scrupolosa e non scontata: ed ecco che da quell’impasto emerge “Ma che bella Sorpresa“, film di Alessandro Genovesi, prodotto dalla “Colorado” di Maurizio Totti, nelle sale dall’11 marzo. Una vicenda surreale ed intensa, con Claudio Bisio e Frank Matano protagonisti e con la splendida sorpresa di Renato Pozzetto e Ornella Vanoni. Un cast di prim’ordine completato da due splendide  e brave attrici: Valentina Lodovini e Chiara Baschetti.

Bisio, Matano e Pozzetto

Risate e divertimento sono assicurati dalla bravura dei protagonisti e dal sapiente dosaggio che Alessandro Genovesi propone con una regia spigliata e meticolosa;  ma anche riflessioni e considerazioni sulla vita e sui destini umani, sulle speranze e sulle illusioni che ci governano. Perché se il sorriso la farà da padrone, le vicissitudini del Claudio Bisio professore innamorato e deluso, le attenzioni e lo sprone amicale di Frank Matano nonché  la colorita saggezza del duo “genitori”  Pozzetto-Vanoni, proietteranno lo spettatore in un contesto di umanità sofferente che è poi la cifra principale di ogni massima  espressione della comicità d’autore.

Al cinema dall’11 marzo

La prova di Bisio è superlativa: bravissimo nei tempi comici, mostra una notevole capacità interpretativa allor quando deve confrontarsi con una “fidanzata” che esiste solo nella sua mente. Frank Matano conferma di essere uno degli idoli dei giovanissimi portando in dote intelligenza e brio unite a quella levità che rende facile anche il difficile, mentre applausi a scena aperta vanno indirizzati al duo Pozzetto-Vanoni: una sorpresa nella Sorpresa. Tanto bravi che, se per un attimo ci si abbandona al ricordo, sembrerà di rivedere Raimondo Vianello e Sandra Mondaini. Come si dice in questi casi: da non perdere.