Aereo caduto, un pilota chiuso fuori dalla cabina. Tentò di sfondare la porta

Al momento dello schianto c’era soltanto un pilota nella cabina di pilotaggio del volo GermanWings precipitato in Francia. Il secondo era uscito poco prima ed era rimasto chiuso fuori, nonostante molti tentativi per rientrare. È la ricostruzione che ha fatto al New York Times una fonte coinvolta nelle indagini, che afferma di basarsi sull’audio contenuto nella scatola nera del volo partito da Barcellona e diretto a Dusseldorf.

Un pilota chiuso fuori dalla cabina

«Si sente che sta tentando di buttare giù la porta», ha detto la stessa fonte che ha voluto conservare l’anonimato, sottolineando che «ancora non si conosce il motivo per cui uno dei due era uscito, ma è certo che nella parte finale del volo l’altro pilota è da solo e non apre la porta». Indicazioni queste che, se confermate, segnerebbero una svolta importante nelle indagini per stabilire la causa del disastro aereo che ha causato la morte di tutte le 150 persone a bordo. Dalla registrazione vocale emerge anche, secondo la fonte, che nella prima parte del volo vi era stata una «conversazione molto tranquilla» tra i due piloti. Ad un certo punto però uno lascia la cabina di pilotaggio per motivi non chiari e poi tenta di rientrarvi. Si sente che dapprima «l’uomo da fuori bussa piano alla porta» della cabina di pilotaggio, ma senza ricevere risposta. Allora il ritmo e il vigore si intensificano: «Colpisce la porta con più forza, ma ancora nessuna risposta. Non c’è mai una risposta». Alla fine «si sente che sta tentando di buttare giù la porta».

Nessuna conferma ufficiale

Si tratta di elementi che aprono diverse ipotesi, ma che nessuno ancora mette nero su bianco. Le autorità francesi restano caute: mentre resta ancora incerta la lista ufficiale dei passeggeri, molto poco è stato reso pubblico ufficialmente sui contenuti della scatola nera recuperata, sulla natura delle informazioni emerse dall’audio, se sono parziali e complete. L’unica conferma avuta dai responsabili delle indagini è che la registrazione comprende voci e suoni all’interno della cabina di pilotaggio. Su quanto rilevato nelle informazioni raccolte dal New York Times non ci sono stati ancora commenti di fonte ufficiale.