Viagra rosa, farmaco Usa contro i disturbi del desiderio femminile

Alla “Sprout Pharmaceuticals” sono in fibrillazione. Per la terza volta infatti la società farmaceutica tenta di farsi autorizzare la vendita del “flibanserin”. Ma anche stavolta non è detto che la FDA dia il via libera. In ballo ci sono brevetti e dollari. Milioni di dollari. Perché stiamo parlando della ormai famosa pillola capace di accrescere il desiderio sessuale nelle donne. Il cosiddetto Viagra rosa,  già testato e pronto per essere commercializzato. A sbarrargli la strada c’è però la  Food and Drug Administration. Ecco perché il via libera non è scontato. Sul fatto che esista un problema di noia o di assenza di libido nelle donne gli studi sono oramai univoci. Addirittura le stime oscillano tra il 10 e il 30 per cento dell’universo femminile. Si tratta appunto del disturbo del desiderio sessuale ipoattivo, una malattia riconosciuta ufficialmente e caratterizzata da assenza di desiderio sessuale con conseguente disagio e difficoltà nei rapporti.

Il farmaco agisce sulla mente

La nuova soluzione si chiama così “flibanserin”, un farmaco che non agisce sul corpo ma sulla mente. Per molte donne il problema non è fisico ma psicologico. Testato su un campione di circa 11.000 donne con risultati notevoli, il farmaco però è già stato bocciato due volte dalla “FDA”. Le motivazioni del rigetto hanno riguardato gli esiti non abbastanza chiari, soprattutto quando si parla di «soddisfazione sessuale». Tuttavia i medici e gli scienziati che hanno sovrinteso alla ricerca hanno spiegato che il farmaco non garantisce «soddisfazione» ma «desiderio» sessuale, cioè ha il compito di far rinascere la voglia e l’eccitazione nella donna, non di soddisfarla. Inoltre i fautori del “flibanserin” notano che mentre da un lato per gli uomini si riconosce l’importanza delle cure alle disfunzioni erettili, lo stesso atteggiamento non lo si tiene nei confronti delle esigenze femminili. Anche per questo è partita la campagna “Even the score” (Pareggiamo i conti) che unisce tante associazioni femminili e mira ad ottenere parità di trattamento a livello di salute sessuale.

Mancanza di desiderio

Il problema è comunque capire se la mancanza di desiderio sia un problema medico o un problema di relazione personale. Alcuni pensano sia un problema di coppia e suggeriscono una terapia sessuale invece del farmaco. Altri considerano l’assenza di desiderio un problema biologico, non legato al rapporto di coppia. La mancanza di libido spesso è solo il risultato di un fisico esausto e stressato per vari motivi.