Ugo Zampetti verso la nomina a segretario generale del Quirinale

Ugo Zampetti è il nome a cui sta pensando il presidente della Repubblica appena eletto, Sergio Mattarella, per la nomina a segretario generale del Quirinale, ruolo fino ad oggi ricoperto da Donato Marra, che con Giorgio Napolitano successe a Gaetano Gifuni alla poltrona più ambita del Colle.

Ugo Zampetti in “pole”

I rumors danno in “pole position” Ugo Zampetti, già segretario generale della Camera, carica che ricopriva  fin dalla lontana presidenza di Luciano Violante. Molto “gettonato” fino a poco tempo fa era Alessandro Pajno, oggi presidente di sezione del Consiglio di Stato. Sessantasei anni, palermitano pure lui, un decennio (gli anni Ottanta) da capo di gabinetto in vari ministeri e, a quello dell’Istruzione, anche con Sergio Mattarella. Terzo nome più quotato nonostante la giovane età era  quello di Giuseppe (Peppe) Busìa: classe 1969, attualmente segretario generale del Garante della Privacy. Zampetti è stato nominato segretario generale della Camera dei deputati l’11 novembre 1999 ed è rimasto in carica fino al 31 dicembre 2014. Ha collaborato con i presidenti Violante (XIII Legislatura), Casini (XIV Legislatura), Bertinotti (XV Legislatura), Fini (XVI Legislatura) e Boldrini (XVII legislatura). Si sta lavorando anche ad altri  posti chiave del Quirinale. Si fanno tanti nomi sia per la carica di consigliere militare, in bilico fra Giampaolo Di Paola e Rolando Mosca Moschini (per lui sarebbe una riconferma), sia per le funzioni di portavoce e capo della segreteria.