Sondaggio: la destra lepenista cresce, i grillini restano al palo

Un sondaggio di Datamedia ricerche per Il Tempo monitora le intenzioni di voto. Il quotidiano romano fa notare che la Lega di Salvini al 14,2% e Fratelli d’Italia al 2,3% insieme valgono quanto il resto del centrodestra: Forza Italia (13%) e Udc-Ncd al 3,5%.  Solo alle politiche del 2013 Pdl e Udc raccoglievano insieme quasi il 24% dei voti. Oggi invece – scrive Andrea Mancia sul Tempo – Forza Italia Ncd e Udc arrivano al 16,5%: la stessa identica cifra che si ottiene sommando i consensi della Lega a quelli di FdI”. Va registrato tuttavia che FI risulta in crescita dello 0,2% dunque gli elettori hanno apprezzato lo strappo sul Patto del Nazareno e la scelta di una ferma opposizione al governo Renzi.

Effetto Mattarella sul Pd

Si conferma poi l’onda lunga dell’effetto Mattarella sul Pd: Renzi guadagna un punto di fiducia (passa dal 46 al 47%) e il Pd cresce ancora dello 0,3 passando al 37,1%. I consensi al Pd sono gli stessi persi dal M5S (al 18% con un calo dello 0,1) e da Sel (al 4% con un calo dello 0,2%).