Un 8 marzo differente a Parigi: un forum contro l’utero in affitto

Un Forum internazionale per l’abolizione della «Gpa», la gestazione per altri, meglio nota come utero in affitto. A promuoverlo a Parigi, nella data simbolo dell’8 marzo, è il movimento Le Manif pour Tous, attivo in diversi Paesi d’Europa a difesa della famiglia e contro le pratiche che reificano la vita.

Una posizione laica e indipendente

Dunque, non una grande manifestazione di piazza, come quella realizzata proprio a Parigi per dire no ai matrimoni gay, ma un momento di approfondimento cui parteciperanno, si legge nell’annuncio dell’evento, «personalità ed esperti da tutto il mondo». «Noi presentissimi, la promozione della famiglia non ha simboli religiosi né tessere di partito. È la condizione prima di ogni progresso sociale e crescita personale», è spiegato in uno dei tanti post sulla pagina Facebook del movimento.

Anche le femministe contro l’utero in affitto

E proprio il tema dell’utero in affitto è di quelli che maggiormente si caratterizzano come una battaglia trasversale ai movimenti e alle scuole di pensiero: tra chi vi si oppone vi sono anche numerose femministe, che sottolineano come si tratti di una pratica che mercifica il corpo della donna e che quindi, anche dal loro punto di vista, è inaccettabile.