Sanremo, il grillino Fico “sfotte” Al Bano e Romina e rimpiange lo straniero

«Sanremo ha una grande innovazione quest’anno. Sono Romina e Al Bano. Ha un gusto del passato». Così il presidente della Commissione di Vigilanza Rai, Roberto Fico, a Un Giorno da Pecora su Radio2. Fico ha ricordato le parole del direttore di Rai1, Giancarlo Leone, che ha parlato di un’edizione sobria, affermando che “evidentemente il lavoro di sensibilizzazione al risparmio che stiamo svolgendo sta servendo”. Il parlamentare M5S ha spiegato che stasera sarà impegnato con le votazioni alla Camera e poi sarà a Ballarò, ma ha assicurato che guarderà la registrazione della prima puntata. “Tra Carlo Conti e Fabio Fazio? Vedremo alla fine”, non si è sbilanciato. Sui cantanti in gara ha scherzato: “non faccio nomi per par condicio”. Quindi ha aggiunto: “avessi condotto io il Festival, avrei aperto con i Rem”.

La proposta per il contratto di servizio

Fico non si limita a fare il critico musicale. Sensibilizzazione e partecipazione per giungere prima possibile alla firma del contratto di servizio Rai sono le proposte lanciate questa mattina in conferenza stampa a Montecitorio dal presidente della Commissione di Vigilanza. Si chiama #FirmeRai e consentirebbe, con il via libera al testo, di avere – ha spiegato il parlamentare M5S – “una Rai più attenta ai bambini; con un canone più equo; senza spot sul gioco d’azzardo; più trasparenza con curricula e compensi di dirigenti e consulenti pubblicati online; programmi sottotitolati in inglese; maggiore attenzione ai diversamente abili; più spazio alla società civile e al terzo settore”. Il contratto di servizio 2013-2015 – ha ricordato Fico – «giace nel cassetto del ministero dal 7 maggio scorso”, da quando cioè la Commissione di Vigilanza ha dato il suo via libera al parere, votato quasi all’unanimità».