Sangue ai Fori, accoltellato un bengalese nel “paradiso” di Marino

Un venditore ambulante bengalese di 35 anni è stato accoltellato al collo lungo via dei Fori Imperiali, nel cuore del centro storico di Roma, al termine di una lite con un suo connazionale. La vittima è stata trasportata dal 118 all’ospedale San Giovanni dove è stata ricoverata in gravissime condizioni. Il fendente sarebbe andato molto vicino alla carotide. L’aggressore è  ricercato dai carabinieri della stazione di Piazza Venezia che stanno conducendo le indagini. È il fallimento della pedonalizzazione dei Fori Imperiali, il manifesto della giunta Marino, quello che doveva essere il primo atto della riqualificazione del centrio storico.

Pedonalizzazione fallimentare

Invece, il sabato per i romani che si sono recati con le loro famiglie in questo “paradiso” restituito da Marino alla città Eterna si è trasformato in un inferno, in un fuggi fuggi generale, con figli per mano o in spalla spaventati. Il panico si è diffuso tra i turisti e i romani, molto numerosi, perché era l’ora di pranzo, c’era il sole e dunque niente di meglio che mangiare un panino  o bere una bibita all’aperto. Poi d’improvviso l’accoltellamento dell’ ambulante bengalese e la fuga del suo connazionale. Alcuni testimoni hanno visto l’aggressione e hanno avvertito i carabinieri, mentre la vittima perdeva sangue a fiotti dal collo. La lite tra i due cittadini del Bangladesh è stata con ogni probabilità – stando alle prime ricostruzioni – originata dalla posizione da occupare per la mercanzia lungo i Fori.

Fori, l’inganno di Marino

Chi aveva bollato la pedonalizzazione dei Fori come un inganno di Marino aveva visto giusto, purtroppo. Commercianti, molti cittadini, automobilisti e, in Campidoglio, il centrodestra, aveano avvertito che, come quasi ogni zona pedonale di Roma, anche i Fori avrebbero fatto la triste fine di essere abbandonati al degrado, allo spaccio, alla criminalità, ai venditori ambulanti irregolari che si litigano le zone dove esporre la loro merce. Quelle critiche si sono rivelate profetiche. Tra l’altro non ci vuole la Sibilla cumana per constatare che in assenza di controlli, con le forze dell’ordine ridotte all’osso, con i vigili in sciopero contro Marino un giorno sì e l’altro pure, anche i Fori pedonalizzati sono destinati a diventare una zona franca.