Roma, bus investe e uccide un giovane ma l’autista non se ne accorge

Un ragazzo di 20 anni è morto dopo essere stato investito da un bus nella notte a piazza Venezia, nel pieno centro di Roma. A quanto si è appreso, l’autista avrebbe continuato la corsa ed è stato raggiunto dalla polizia in via Nomentana. Avrebbe detto di non essersi accorto di aver travolto il ragazzo. Il giovane è morto in ospedale.

La vittima del bus sarebbe stata ubriaca

Secondo quanto si è appreso da fonti investigative, il 30enne autista dell’autobus di Atac, l’azienda di trasporto capitolina, avrebbe raccontato che, mentre era fermo in piazza Venezia poco dopo le 3 di notte, si sarebbero avvicinati al finestrino sinistro alcuni ragazzi, apparentemente ubriachi, e che uno di loro voleva entrare sul mezzo da quel lato. L’autista avrebbe quindi ripreso la corsa senza accorgersi di aver investito il giovane. Il ventenne è stato soccorso ed è deceduto all’ospedale San Giovanni. La polizia sta ascoltando i testimoni per ricostruire l’accaduto. Sul posto anche i carabinieri e la polizia municipale per i rilievi. Gli investigatori stanno cercando anche di rintracciare gli amici che erano insieme alla vittima dell’incidente. E’ raro che una sciagura stradale del genere accada in piazza Venezia, nel pieno centro di Roma, di solito sempre presidiata dai vigili urbani.