#renzipinocchio, l’ironia dei giovani di FI sul premier

Si scatena,con  #renzipinocchio, l’ironia dei giovani di FI. Il premier come il famoso burattino di Collodi? Certo che si. «Abbiamo voluto ricordare al premier che non basta trasmettere mediaticamente l’illusione di un governo che fa. Dopo un anno di esecutivo, sono troppi gli annunci e le promesse non realizzati». Annagrazia Calabria, leader dei giovani di Forza Italia, è estremamente soddisfatta dell’idea avuta e spiega l’iniziativa #renzipinocchio. E lo fa con l’ironia tipica dei giovani. Ironia e fantasia che i giovani azzurri attivano per denunciare, con questo hastag e attraverso un tweetstorm, quello che senza mezzi termini viene definito “un anno di bugie” del premier e del governo.

#renzipinocchio

Annagrazia Calabria e i suoi collaboratori hanno fatto le cose per bene. Su di uno sfondo con la Camera dei Deputati e col riferimento ai dodici mesi trascorsi i giovani forzasti hanno disegnato il premier burattino. Accompagnato da una grafica che ritrae per l’appunto Matteo Renzi con gli abiti e con il naso lungo del più  famoso burattino italiano. Cosicché è bastato davvero poco per renderlo virale, cioè di successo. L’hastag #renzipinocchio è infatti entrato in brevissimo tempo tra i trending topic del giorno, grazie ai tweet e ai retweet di esponenti e parlamentari di Forza Italia,  di tanti militanti del partito e altrettanti cittadini. Segno che le bugie del premier sono ormai di pubblico dominio. Diciamo anche che il premier si attira tutta l’ironia possibile attraverso il suo bullismo e alla sua retorica. Conquistati il Pd e poi il governo a suon di mirabolanti promesse, ora per Renzi arriva il momento della verità e del brusco impatto con la realtà effettiva della situazione italiana, che continua a essere difficile, con buona pace di tutti i vari cantori, più o meno improvvisati, del presidente del Consiglio e della sua politica. Destino beffardo, per l’ex rattamatore, finire rottamato. Dalle risate.