Primarie campane, la rottamazione di Renzi s’è fermata a Eboli

Le primarie del Pd e del centrosinistra per la Regione Campania sono ormai una barzelletta, altro che #svoltebuone e rottamazioni renziane. L’ultima notizia, dopo il ridicolo ritiro di Gennaro Migliore, convocato e bloccato dal premier direttamente a Roma, lascia anche Nello Di Nardo, Idv, che ieri aveva annunciato di voler rimettere la propria candidatura nelle mani del partito. Oggi Di Nardo ufficializza il passo indietro e convoca una conferenza stampa a Napoli, in contemporanea con quella che il segretario regionale del Pd, Assunta Tartaglione, tiene per presentare i due candidati ancora in campo: i dem Andrea Cozzolino e Vincenzo De Luca. Il Pd passa così dal presunto nuovo (Migliore è un ex Sel con vent’anni di Parlamento alle spalle) ai sicuri “vecchi”, il solito Andrea Cozzolino, ex bassoliniano di ferro, già al centro del pasticcio delle primarie “cinesi” al Comune di Napolidi  tre anni fa, e il sindaco di Salerno, Enzo De Luca, indagato, da anni alla ricerca di un salto di qualità. La rottamazione di Renzi, è il caso di dire, s’è fermata a Eboli…

Renzi assiste alle sponde con la destra

Gennaro Migliore è l’ultima resa di Renzi ai comitati di potere  che in Campania muovono pacchetti di voti come fosse caramelle. Prima dell’addio dell’ex comunista, era fallito anche il tentativo di mettere in campo un terzo incomodo, Luigi Nicolais, per buttare fuori i Cozzolino e i De Luca e magari garantirsi il sostegno del Ncd, possibile alleato del Pd in Campania. E strani giochi, in vista delle primarie, avvengono con il tentativo dei candidati di accaparrarsi i voti della destra, come dimostrano alcune foto apparse in questi giorni sui giornali locali.

Anche l’eurodeputato dalemiano Massimo Paolucci ha lasciato il partito, denunciando contatti tra i candidati e gli ambienti vicini a Cosentino. Ma “le primarie non si fermano”, conferma Lorenzo Guerini, anche se non è un mistero che ai vertici del Pd campano e al Nazareno ci si stia preparando al peggio. I rumors dicono che nel Casertano la battaglia tra Cozzolino e De Luca sia all’ultimo voto, quelli che si cercano anche a destra…