Oliviero Toscani indagato per le frasi sui «veneti ubriaconi»

Un fascicolo con l’ipotesi di diffamazione è stato aperto dalla Procura di Verona a carico di Oliviero Toscani. Nel corso di una trasmissione radiofonica il fotografo disse che i veneti sono «un popolo di ubriaconi e alcolizzati», suscitando grandi polemiche e aprendo la strada alla denuncia per cui ora viene iscritto nel registro degli indagati.

Dalle polemiche alla denuncia

L’inchiesta, come riferito da L’Arena di Verona, è scattata dopo la denuncia dell’avvocato Andrea Bacciga, depositata una decina di giorni fa. Il legale, facendo riferimento alla Legge Mancino, ipotizzava anche l’aggravante della discriminazione, poi espunta dalla Procura.  Sulla vicenda era intervenuto anche il governatore Luca Zaia, che aveva chiesto pubbliche scuse pena un’azione legale anche da parte della Regione del Veneto.

La reazione di Toscani

Toscani aveva risposto a Zaia con una lettera tra il serio e il faceto, nella quale però di fatto non esplicitava mai le scuse richieste. «Non ne so nulla, lasciamo che la Procura indaghi così si continuerà a ridere perché quella che ho detto era una battuta», è stato il commento del fotografo all’apertura del fascicolo a suo carico.