Napoli, Giovani in Corsa rilanciano #Fuossbook: ed è boom di buche in rete

Il think tank under 35 Giovani in Corsa, vicino a Gianni Lettieri, ha rilanciato sui social l’iniziativa #Fuossbook ed è stato di nuovo boom di buche in rete. Nel giro di poche ore, infatti, gli utenti hanno postato su Facebook e Twitter centinaia di foto – in alcuni casi addirittura selfie accanto a veri e propri crateri – immortalando le pessime condizioni delle strade di Napoli, segnalando il tutto ai Giovani in Corsa. “Immagini preoccupanti inviateci non solo da automobilisti e scooteristi, ma anche da mamme che hanno difficoltà a transitare con il passeggino, nonne preoccupate per sé ed i propri nipotini. Insomma, a distanza di alcuni mesi da quando il nostro think tank lanciò l’iniziativa per la prima volta, abbiamo riscontrato che la situazione è addirittura peggiorata, nonostante i soliti annunci di De Magistris”, dichiarano i portavoce di Giovani in Corsa, Alberto Celentano e Maria Durante.

A causa delle buche è vergognosa la condizione delle strade a Napoli

“E’ una condizione vergognosa quella delle strade a Napoli – hanno continuato Celentano e Durante – che mette a rischio l’incolumità di tutti. Ci chiediamo perché il Comune continui a spendere milioni di euro in eventi inutili e senza senso ed in finanziamenti a enti e associazioni private, quando invece la priorità assoluta è la messa in sicurezza del territorio, a cominciare dalle strade. Basta prendere in giro i napoletani, serve una svolta di serietà e competenza al governo della città per garantire quantomeno la risoluzione delle questioni più elementari della vivibilità quotidiana”.  È possibile continuare a seguire Fuossbook e postare le foto su Twitter utilizzando l’hashtag #Fuossbook, su Facebook taggando l’account Giovani in Corsa o inviando una mail all’indirizzo staff.giovanincorsa@gmail.com.