Napoli, ferito a colpi di pistola il padre di Genny ‘a carogna davanti al suo bar

E’ stato ferito a Napoli, in modalità ancora al vaglio degli investigatori, Ciro De Tommaso, di 64 anni, padre – come riferisce la polizia – di Gennaro De Tommaso, l’ultras conosciuto come Genny ‘a carogna che in occasione della finale di Coppa Italia Napoli-Fiorentina, prima della quale fu ferito a morte il tifoso Ciro Esposito, divenne noto per la maglietta “Speziale libero“. Il padre è stato ferito in via Vicaria Vecchia con 6 colpi, quattro a una gamba e due ad una mano ma, secondo la polizia, non è in pericolo di vita.

L’agguato dove la camorra uccise la 14enne Annalisa

L’agguato nel quale è rimasto ferito Ciro De Tommaso è avvenuto nella stessa strada dove si trova l’asilo nido intitolato ad Annalisa Durante, vittima innocente della camorra, uccisa nel quartiere di Forcella, a Napoli. Ciro De Tommaso ha in gestione un bar nella zona, la “Caffetteria San Giorgio“, che si trova proprio all’inizio del quartiere di Forcella. Ed è proprio lì di fronte che il padre di Genny a’ carogna è stato ferito. L’agguato a meno di 50 metri dal luogo dove il 27 marzo del 2004 fu uccisa una ragazza di 14 anni, Annalisa Durante, durante uno scontro a fuoco tra fazioni contrapposte di clan della camorra.
Il padre di “Genny ‘a carogna” è stato raggiunto da tre colpi di pistola calibro 9 esplosi da due persone giunte davanti al bar di famiglia in sella a due scooter. Uno solo dei due ha killer ha sparato: Ciro De Tommaso è stato colpito due volte alla gamba destra e una volta alla mano sinistra. A terra la polizia scientifica ha trovato tre bossoli. Ciro De Tommaso è ora ricoverato nell’ospedale Loreto Mare della città e, secondo quanto rende noto la Polizia, non è in pericolo di vita. La Squadra Mobile della Questura di Napoli sta ora cercando di capire in quale contesto è maturato l’agguato. I sicari, fanno sapere gli investigatori, non hanno sparato per uccidere.