Libia, sorpresa: il 71% degli elettori Pd vuole l’intervento. Ecco il sondaggio

Quasi l’82% degli italiani ha paura dell’avanzata dell’Isis in Libia, che considera «una reale minaccia per l’Italia». E il 52,5% di loro è favorevole a un intervento dell’Esercito italiano sul terreno libico. Sono queste le indicazioni che emergono da un sondaggio realizzato dalla Euromedia Research per Panorama. A colpire è un particolarmente rilevante: tra i favorevoli all’intervento spicca la quota di elettori del Pd , ben il 66,6% dei quali vorrebbe un intervento militare sotto l’egida dell’Onu, un altro 43,4% lo vorrebbe “in ogni caso”.

Elettori Pd “interventisti”

Questo fa sì che in totale, secondo Panorama, gli elettori democratici favorevoli all’intervento siano il 71%. Significativo anche un 52,2% complessivo di favorevoli attribuito agli elettori di Sinistra, ecologia e libertà. Secondo il sondaggio, gli italiani si rendono comunque conto che un’eventuale guerra comporterebbe molti morti tra i nostri soldati: lo pensa il 49,3% degli intervistati. Per questo il 19,8% preferirebbe una guerra tecnologica e il 18,8% vorrebbe limitarsi a offrire un supporto logistico in favore di altri Paesi.

Pacifisti addio

L’espandersi a macchia d’olio del Califfato islamico sta facendo fuori gli ultimi residui di una sinistra pacifista, con la bandiera arcobaleno stinta appesa alla finestra. Anche chi ha il cuore nel centrosinistra sembra ricalcare le orme dei tanti politici progressisti che da Clinton a Renzi passando per Obama sono intervenuti negli ultimi conflitti