La Carfagna al premier: «Invece di occuparsi di noi, pensi a governare»

«Renzi si preoccupi di governare il Paese invece di pensare a ciò che accade all’interno di Forza Italia, un partito che, non dimentichiamolo, gli ha dato i voti necessari per approvare riforme utili per il Paese». Così Mara Carfagna, portavoce di Forza Italia alla Camera, intervenuta venerdì mattina a Mattino Cinque, durante La telefonata di Maurizio Belpietro. «La stagione del Patto del Nazareno – aggiunge – aveva costruito un clima positivo e di condivisione dopo vent’anni di guerre ideologiche. Si era deciso di mettere da parte le differenze e di dialogare per il bene del Paese: per la prima volta l’avversario politico era considerato non un nemico ma, appunto, un avversario con cui collaborare per fare riforme utili ai cittadini». «Non nego – afferma Carfagna – che Forza Italia stia attraversando un momento complicato con un dibattito aspro al suo interno. Credo tuttavia che abbiamo il dovere di non angosciare i cittadini e gli elettori con i nostri problemi interni. Non si cambia un partito – sottolinea – cambiando organigramma ma lo si ricostruisce mettendo al centro il nostro popolo e ciò che ha a cuore: meno tasse, meno burocrazia, tutela delle libertà individuali, meritocrazia, libertà d’impresa, lavoro. Quanto alla Lega, ritengo sia importante recuperare il rapporto. Tuttavia penso – conclude l’esponente azzurra – anche che la battaglia di Matteo Salvini sia più finalizzata ad affermare l’egemonia della Lega che a unificare il centrodestra».

Per Carfagna Renzi si illude

Una risposta a Renzi, l’ex ministro delle Pari opportunità l’aveva già fornita il giorno prima attraverso una nota ufficiale: «Nel Pd hanno confuso il Patto del Nazareno con il Partito della Nazione. Un conto era condividere degli obiettivi e un metodo finalizzato a riscrivere insieme Costituzione e legge elettorale. Altra storia è illudersi di poter imporre a Forza Italia la disciplina e il metodo che il premier si aspetta da tutti coloro che sta fagocitando dentro il Partito della Nazione». La portavoce di Forza Italia alla Camera ha ribadito che «le accozzaglie tipo Nuovo Ulivo non ci sono mai interessate. Chiunque si fosse illuso di poterci trattare alla pari di minoranze interne al Pd ha commesso un gigantesco errore».