Isis, un nuovo video dell’orrore: dieci uomini decapitati in Egitto

Dieci persone decapitate dal braccio egiziano dell’Isis. La notizia, segnalata da fonti egiziane, è stata divulgata, come sempre, attraverso un video dell’orrore, postato sul sito dell’organizzazione terroristica degli ex “Ansar Bait al-Maqdis” ormai ribattezzatisi “Stato” o “Provincia del Sinai” (Wilayat Sinai), che a novembre ha sancito una alleanza-affiliazione con il Califfato.

Il video dell’Isis

Il filmato è in perfetto stile Isis: si vedono le vittime, che i terroristi hanno indicato come «spie del Mossad», decapitate con il coltello e poi le teste in pozze di sangue accanto ai corpi, lasciati sul ciglio di una strada, che è stata identificata come quella che da Rafah, al confine con la Striscia di Gaza, porta ad Arish.

Uccisi anche 17 terroristi

E sono state ancora fonti egiziane a riferire anche della morte di «17 terroristi», uccisi anche loro nel Siani settentrionale, nella zona fra Sheikh Zuweid e Rafah, nei bombardamenti e negli scontri a fuoco tra le forze armate egiziane e i jihadisti. Operazioni durante le quali, è stato riferito ancora, vi sono stati anche sei feriti e 22 arresti.