Isis, identificato “John il boia”: è un 27enne londinese di famiglia agiata

“Jihadi John” o “John il boia” è stato identificato: si chiama Mohamed Emwazi, ha 27 anni ed è di Londra. Lo ha rivelato la Bbc, citando fonti di Scotland Yard. Il vero nome di “Jihadi John”, l’assassino dell’Isis comparso in diversi video di esecuzioni di ostaggi, era già noto alle autorità britanniche, che hanno deciso di non rivelarlo prima per non compromettere le indagini.

John il boia? Londinese di famiglia agiata

Emwazi era apparso per la prima volta nel video della decapitazione del giornalista americano James Foley lo scorso agosto e da subito gli analisti ne avevano identificato l’accento britannico, probabilmente londinese. Secondo quanto rivelato da amici del terrorista, l’uomo arriva da una famiglia agiata dell’ovest di Londra e si sarebbe laureato in informatica. Si pensa che sia arrivato in Siria per unirsi all’Isis nel 2012.

I sospetti sull’ex rapper

Inizialmente erano circolati i nomi di altri tre ventenni londinesi e i sospetti si erano concentrati soprattutto su Abdel Majed Abdel Bary, ex rapper di 23 anni partito da Londra per la Siria nel 2013. A fare ricadere l’attenzione su di lui erano state soprattutto le sue caratteristiche fisiche, compatibili con quelle del boia dell’Isis. Gli altri due sospettati erano Abu Hussein al-Britani di Birmingham e Abu Abdullah a Britani di Portsmouth, anche loro ventenni.