In un libro, fatti e retroscena del Britannia. Il convegno a Trapani

Fatti, misfatti, complotti, misteri e bluff della crociera del Britannia. O meglio: come recita il sottotitolo del libro di Michele Rallo, intitolato appunto La crociera del “Britannia”, che sarà presentato alla presenza dell’autore venerdì 20 febbraio, a partire dalle 17.30, nella sede della Biblioteca Fardelliana di Trapani (Largo S. Giacomo, 18).

I “misteri” del Britannia

Moderatore dell’incontro che attraverso la presentazione del volume di Rallo punta a ricostruire cosa ruotava attorno la minicrociera sul panfilo della Corona d’Inghilterra, salpato il 2 giugno 1992 dal porto di Civitavecchia, sarà il direttore di Telesud, Rocco Giacomazzi. E dopo l’introduzione affidata a Salvatore Bongiorno, i saluti di Margherita Giacalone (direttore della Biblioteca Fardelliana), del sindaco di Custonaci Giuseppe Bica e del primo cittadino di Trapani, Vito Damiano, interverranno sull’argomento affrontato nel libro di Rallo, Aldo Messina (direttore de La Risacca) e Fabrizio Fonte (presidente del Centro Studi Dino Grammatico).

Tra storia e leggenda

Tra le pagine del libro, che ripercorrono un episodio controverso della nostra storia recente, cosa accadde tra le righe di quella minicrociera di mezza giornata al largo di Civitavecchia, attorno alla quale si è sviluppata la teoria di un complotto oscuro mirato a svendere l’industria pubblica italiana alla finanza anglosassone: riflettori puntati insomma su quanto accadde il 2 giugno 1992 a bordo del panfilo della Regina d’Inghilterra, dove manager ed economisti italiani discussero con i banchieri britannici della prospettiva delle privatizzazioni in Italia.