Aveva in casa un arsenale: arrestato un 50enne sulla Metro di Roma

In manette un fanatico delle armi. Si aggirava nei sotterranei della metropolitana di Roma, alla centralissima stazione Termini, un uomo con atteggiamento sospetto, secondo gli addetti al metrò, che l’hanno notato e subito segnalato alla polizia. Gli agenti del commissariato Viminale intervenuti hanno parlato con l’uomo, un cinquantenne romano, che avrebbe fatto capire di essere un esperto di armi ed esplosivi, secondo quanto emerso dal  comunicato della questura.

Un arsenale d’epoca in casa

Subito si è dato mandato per una perquisizione nella sua casa in provincia di Roma, che ha fatto scoprire diverse bombe a mano di fabbricazione polacca, residuati bellici completi esternamente in tutte le loro parti. Un vero e proprio arsenale. Nell’abitazione del cinquantenne sono stati anche trovati alcuni accenditori degli stessi ordigni nonché baionette, parti di fucili, un metal detector ed altri pezzi di residuati bellici, un vero armamantario d’epoca.. Considerata la pericolosità di parte del materiale è intervenuta la Squadra Antisabotaggio della questura, che lo ha messo in sicurezza. Trovati inoltre nella abitazione del cinquantenne diversi moduli per patenti di guida, sulla cui provenienza saranno svolte ulteriori indagini, così come si cercherà di chiarire la provenienza e l’eventuale utilizzo del materiale sequestrato. L’uomo è stato arrestato per detenzione abusiva di armi e ricettazione.