Immigrazione clandestina: sgominata banda di trafficanti

Sos immigrazione clandestina. Una rete criminale dedita al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina di cittadini eritrei è stata sgominata dalla Polizia di Stato a Milano. Nelle scorse ore nel capoluogo lombardo, ma anche in altre province limitrofe, sono stati eseguiti  una serie di arresti che hanno colpito l’organizzazione che praticava anche il traffico di esseri umani. Il blitz si inquadra in un’operazione a tappeto che riguarda varie regioni d’Italia nelle quali è scattata un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Monza a carico di 25 persone, in prevalenza di origine eritrea. Secondo le indagini, la rete aveva trasformato un’emergenza umanitaria in business utilizzando l’Italia come punto di passaggio per i profughi diretti verso il nord Europa, favorendone l’afflusso alla destinazione finale dai luoghi di sbarco sulle coste nazionali. Il centro di smistamento principale era Milano. Intanto nello Stretto di Sicilia continuano gli sbarchi e le tragedie.  Sarebbero oltre 200 le persone morte nel naufragio di due gommoni avvenuto domenica fa davanti alle coste libiche. A raccontarlo sono stati i nove superstiti raccolti da un mercantile italiano e giunti poche ore fa a Lampedusa con una motovedetta della Guardia Costiera. I migranti erano in 105 e 107 sui due gommoni che sono stati travolti dalle onde del mare in tempesta. U viaggi della speranza si trasformano quasi sempre in viaggi della morte sotto l’indifferenza dell’Ue e l’indignazione delle popolazioni locali.