Il maltempo paralizza mezza penisola: ferrovie e autostrade bloccate

Il maltempo continua a flagellare l’Italia settentrionale e centrale. Code, strade e autostrade chiuse, ritardi e cancellazioni su alcune tratte ferroviarie, lezioni sospese in decine di istituti in Lombardia, Emilia, Toscana, Marche, Sardegna: le nevicate che da giovedì interessano le regioni del centro e del nord Italia, stanno provocando ancora disagi in buona parte del paese.  L’aeroporto di Bologna è stato chiuso alle operazioni di volo a causa della forte nevicata caduta sulla città. Disagi anche per la circolazione stradale sulle strade della città, con molti autobus che procedono lentamente per le condizioni meteo. Il divieto di transito temporaneo ai mezzi pesanti, per la neve in A1, ha creato code al momento fino a 4 km lungo la stessa Autostrada del Sole tra i caselli di Firenze Scandicci e Firenze Nord, e di un km tra Valdarno e Incisa, entrambi tratti dove i tir vengono momentaneamente fermati. È quanto riporta il sito di Autostrade. Ripercussioni anche per l’A11 dove sono segnalati 6 km di coda verso l’A1. La polstrada segnala poi tra i 5 e i 6 km di coda sulla superstrada Firenze-Pisa-Livorno tra San Miniato (Pisa) e Empoli dove vengono bloccati i tir diretti al nord.

Rallentamenti su tutta la rete ferroviaria

Forti disagi anche alla circolazione ferroviaria, messa a dura prova, questa mattina, dalle forti nevicate, in particolare sul nodo di Bologna. Il traffico dei treni regionali – riferiscono le Fs – sta subendo ritardi medi di 60 minuti e cancellazioni. Difficoltà anche per la circolazione dei treni a media e lunga percorrenza e per i treni ad Alta Velocità, che viaggiano al momento con riduzione di velocità. Possibili pertanto ritardi, anche consistenti, e riduzione dell’offerta di collegamenti. La circolazione è fortemente rallentata anche in Lombardia, con interruzioni di circolazione sulla Milano-Chiasso e sulla Milano-Gallarate.

In Provincia di Cuneo oltre un metro di neve

Particolarmente critica la situazione in Piemonte, in provincia di Cuneo. La fitta nevicata delle ultime ore ha causato la caduta di alberi e blackout elettrici in tutta la provincia; bloccati i tir, numerosi gli incidenti stradali, senza gravi conseguenze. Disagi soprattutto per gli abitanti delle vallate, costretti a spalare fino ad un metro di neve per uscire di casa. Il maltempo non ha risparmiato la Sardegna. Freddo polare nel Nuorese e abbondanti nevicate al di sopra gli 800 metri. Piogge abbondanti invece a Nuoro città e nei paesi della provincia sotto i 700 metri. Da segnalare, in Friuli Venezia Giulia, la Bora che continua a soffiare impetuosa su Trieste, con raffiche che in nottata hanno raggiunto i 149 chilometri orari, secondo i dati dell’Ossservatorio meteo dell’Arpa, e stamani fanno registrare i 140 all’ora.