Grillo salirà al Colle con l’iscritta più giovane. Ma la base non gradisce

Chi sarà mai la giovane attivista M5s, forse siciliana, che Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio si porteranno domani al Quirinale? La giovane iscritta salirà al Colle al posto di Luigi Di Maio: la delegazione sarà quindi composta da Grillo, Casaleggio e questa giovane attivista del Movimento. Si tratta della più giovane iscritta al M5s, poco più che maggiorenne e non parlamentare ma di cui  al momento non si vuole fornire l’identità.

La base del M5S non ha gradito

Si interroga però in rete la base del M5s che, a parte qualche eccezione, non pare abbia molto gradito la decisione dei due cofondatori del M5s sulla composizione finale della delegazione. Composizione che doveva inizialmente comprendere con Grillo e Casaleggio il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, cosa che aveva a sua volta provocato polemiche per l’esclusione dei due rappresentanti dei parlamentari, i capigruppo M5s di Camera e Senato. “Scusate, va bene tutto, ma invece che portarvi dietro una bambina (la più giovane attivista del M5S) non potevate chiamare un nobel dell’economia, come il maestro di Varuofakis, o una personalità moralmente inattaccabile come Gino Strada?” protesta sul blog Fabio mentre Leonardo si arrabbia:”Perché mi devi far entrare nel tuo blog, che ad aprirlo ci vuole un trattore.., per non dirmi chi è che porti da Mattarella? A volte non ti capisco!”.

Non rappresentativa la ragazza scelta da Grillo

“Mi dispiace ma la delegazione non mi sembra del tutto rappresentativa. Casaleggio è perennemente nell’ombra e la ragazza non si sa chi sia. Grave errore non portare un rappresentante dei senatori e uno dei deputati che quotidianamente lottano per far rispettare i diritti di tutti i cittadini. Gradita sarebbe anche la diretta streaming” si lamenta Alessandro. ‘Ina Ghigliot’ contesta invece la visita stessa: “il mio Beppe Grillo di una volta si sarebbe presentato all’appuntamento con una webcam! E comunque non mi aspetto nulla da un Presidente che è parte integrante del sistema che combattiamo”. Se Rita plaude all’iniziativa (“Bella l’idea di portare la più giovane iscritta. Condivido pienamente”) c’è anche chi fa dell’ironia: “posso venì, pure io? Così, solo perche’ nun lo ho mai visto dentro…..” scherza un attivista e su Twitter Nicola rilancia: “Se ci vuole il quarto per lo scopone chiamami.. Son bravo anche a tresette!”