Forza Italia manda avanti i giovani: «Anche noi a piazza del Popolo»

Forza Italia rientra dalla “finestra” a piazza del Popolo. In assenza di una adesione del partito, tocca al movimento giovanile guadagnare per gli azzurri la possibilità di dire “c’eravamo anche noi”, in una manifestazione che da giorni ormai si annuncia imponente.

Forza Italia fa aderire i giovani

L’annuncio dell’adesione è stato dato dal leader degli azzurrini Andrea Zappacosta, a poche ore dall’inizio del sit in e mentre sui giornali si leggevano i retroscena dell’irritazione di Berlusconi verso Salvini. Zappacosta ha sostenuto che «centinai di ragazzi e ragazze del movimento giovanile di Forza Italia, Azzurra Libertà, saranno in piazza con il popolo della Lega Nord, esibendo le nostre bandiere». Una decisione, quella di partecipare al sit in, presa «daccordo con il presidente Berlusconi».  «Vogliamo dimostrare in tutti i modi che è assolutamente necessario avere un centrodestra unito e coeso, soprattutto in vista delle prossime elezioni regionali», ha aggiunto Zappacosta, aggiungendo che «spaccare il popolo dei moderati sarebbe dannoso per noi e per questo Paese. Per questa ragione oggi sfileremo anche noi a piazza del Popolo, per dimostrare che siamo tutti lì per urlare un forte “no” alla sinistra, non per porre veti incrociati l’uno contro l’altro».