A Foggia tutto il centrodestra nel nome di Tatarella

Ripartire da Tatarella per ricostruire il centrodestra” è il titolo del convegno che la città di Foggia dedicherà il 12 febbraio alla personalità e alla lezione politica dell’indimenticabile Pinuccio che ci ha lasciato 16 anni fa. Alle ore 18 a Palazzo Dogana si confronteranno i rappresentanti di tutte le “anime” del centrodestra italiano, proprio come avrebbe voluto lui, l’ideatore di Alleanza Nazionale e precursore del centrodestra che vedeva lontano, immaginando una casa comune per tutti gli italiani non di sinistra che sono maggioranza nel Paese.

L’insegnamento di Tatarella

Ad introdurre i lavori sarà l’avvocato Fabrizio Tatarella, per la Fondazione Giuseppe Tatarella, del sindaco di Foggia e dirigente di Forza italia, Franco Landella e di Paolo Agostinacchio, già sindaco di Foggia e segretario regionale de La Destra. A seguire gli interventi dei rappresentati della destra “diffusa” che si confronteranno sui temi di una cultura politica consegnataci proprio da Tatarella. Si avvicenderanno Gianfranco Fini, presidente della Fondazione LiberaDestra, di Ignazio La Russa, presidente di Fratelli d’Italia, di Gaetano Quagliariello, coordinatore nazionale del Nuovo Centrodestra, del sindaco di Verona, Flavio Tosi di Corrado Passera, presidente di Italia Unica e di Francesco Schittulli, leader del Movimento Schittulli.

Trovare le sintesi

Un convegno molto interessante, una  doverosa commemorazione del “Ministro dell’armonia., come fu definito con affetto da amici ed avversari. Con l’aspettativa che dall’incontro emergano posizioni politiche unificanti, che facciano uscire il centrodestra dal suo attuale momento di stallo. Tatarella seppe trovare sintesi geniali, quelle di cui oggi abbiamo più bisogno.