Controffensiva militare nigeriana contro Boko Haram: trecento morti

Botta e risposta tra i terroristi islamici di Boko Haram e l’esercito nigeriano: oltre 300 jihadisti Boko Haram sono stati uccisi un un’operazione militare condotta dai militari nigeriani nel nord-est del Paese. Lo riferisce l’esercito, citato dalla Bbc online. Nelle stesse ore – hanno reso noto testimoni – almeno 30 civili che stavano celebrando un funerale sono morti in un raid aereo sconosciuto che ha sganciato delle bombe sul loro villaggio. Il raid condotto da un aereo non identificato nel villaggio di Abadam nel sud del Niger, al confine con la Nigeria, ha ucciso almeno 37 persone, hanno precisato fonti ufficiali. L’aereo avrebbe sganciato alcune bombe colpendo una zona vicina ad una moschea. Al momento non è chiaro chi abbia compiuto il raid. La Nigeria ha negato un suo coinvolgimento. Inoltre un miliziano Boko Haram che stava tentando di farsi saltare in aria ad un posto di blocco militare nella città frontaliera nigerina di Diffa è caduto sotto i colpi di mitra esplosi dai soldati prima che innescasse la cintura esplosiva che indossava. L’artificiere che è poi intervenuto per disinnescare la cintura è rimasto ferito nell’esplosione dell’ordigno ed ora versa in gravissime condizioni.

Colpi di machete contro i soldati

Subito dopo il fallito attentato un gruppo di uomini sconosciuti hanno aggredito a colpi di machete alcuni dei soldati del blocco, uno dei quali è rimasto ferito. Secondo il ministero della Difesa nigerino, che ha dato notizia dell’episodio, l’uomo apparteneva ai Boko Haram, che nelle ultime settimane sta moltiplicando gli attentati suicidi contro città e postazioni militari in Nigeria, Camerun e Niger. La città di Diffa è diventata uno dei bersagli delle incursioni dalla Nigeria dei miliziani di Boko Haram. Martedì è stato di una quarantina di morti, di cui 20 civili, il bilancio di una serie di esplosioni, che si sospetta siano state causate sempre dai Boko Haram, contro un checkpoint militare vicino alla città di Biu nello Stato nigeriano di Borno, Stato a maggioranza islamica. In un altro assalto lanciato dagli stessi estremisti islamici contro una base militare a Waza in Camerun, vicino al confine con la Nigeria, almeno cinque soldati sono rimasti uccisi.