Briatore querela l’Espresso: «39 milioni intestati alla cuoca? Un’assurdità»

Flavio Briatore su tutte le furie dopo l’articolo apparso sul settimanale l’Espresso e ripreso da altre testate tra cui La Repubblica col titolo «Briatore e a cuoca ricca a sua insaputa: le intestò 39 milioni». L’imprenditore italiano rende noto che «procederà con un’azione legale contro il Gruppo Editoriale l’Espresso e che i proventi dei risarcimenti danni saranno da Lui devoluti in beneficenza». «Formula FB Business Ltd – spiega Briatore in una nota – è una società detenuta dal Trust di Flavio Briatore che gestisce le attività legate alle corse automobilistiche e tra queste, il servizio di catering sui circuiti di Formula Uno. Barbara Faroni era una delle impiegate di Formula FB Business Ltd che lavorava sui circuiti nel servizio catering. A questo titolo, Formula FB Business le aveva intestato una carta di credito professionale su un conto di Formula FB Business Ltd con un tetto di 14.000 euro per potere effettuare gli acquisti di generi alimentari necessari all’attività di catering. Per i due anni citati, il saldo massimo di questo conto ammontava a meno di un milione di euro, cifra assai lontana da quella assurda che è stata pubblicata: 39 milioni di euro». «Flavio Briatore e la Società Formula FB Business Ltd non hanno mai aperto un conto a nome di Barbara Faroni». Flavio Briatore rende noto infine «che procederà con un’azione legale contro il Gruppo Editoriale l’Espresso e che i proventi dei risarcimenti danni saranno da Lui devoluti in beneficenza».

La replica a Briatore dell’Espresso

«L’Espresso precisa – in una nota – di aver pubblicato i risultati, cifra compresa, dell’inchiesta condotta dalla Guardia di Finanza sul conto intestato alla società off shore Formula Fb Business Limited. Briatore, inoltre, rende noto il nome della signora, a differenza di quanto fatto da l’Espresso, che ne aveva rispettato la privacy, anche perché è risultata estranea alla vicenda».