Ancora terrore a Parigi: l’assassino della poliziotta barricato in un negozio

Parigi ancora nel mirino del terrorismo islamico. Una sparatoria è avvenuta attorno alle 13 nella zona Porte de Vincennes, secondo quanto annunciato da fonti giornalistiche. Nel conflitto a fuoco due persone sono morte. C’è stato il sequestro di cinque persone davanti a un negozio di alimentari kosher, frequentato da ebrei. Nel supermercato kasher, in cui si è barricato un uomo armato, probabilmente l’autore della sparatoria di giovedì a Montrouge, come si è detto ci sono cinque ostaggi, tra cui alcune donne, sempre secondo quanto riferito dalle reti all news francesi. L’uomo armato è l’assassino della poliziotta ed è lo stesso che tiene gli ostaggi, tra cui donne, davanti al negozio Kosher alla Porte de Vincennes. Tutta la zona è stata circondata da ingenti forze di polizia, che hanno cercato di avviare un contatto col terrorista per l’immediato rilascio degli ostaggi. L’uomo autore della sparatoria e del sequestro in un supermercato di Parigi, che ha numerosi precedenti penali, si è fatto riconoscere dalla polizia sul posto come l’assassino della poliziotta: “Sapete chi sono! Sapete chi sono!”, ha gridato per due volte ai poliziotti. Il terrorista si chiama Amedy Coulibaly, ha 32 anni, è di origine africana e, come si è accennato, ha pesanti precedenti giudiziari per traffico di stupefacenti e atti di violenza, secondo quanto riferito da Bfm Tv, che ha mostrato pure una foto segnaletica.