Nomadi tentano di rapinare una banca, ma il blitz costa due morti e 3 feriti

È costata la vita di due persone il ferimento di tre un tentativo di furto e la folle fuga di un gruppo di nomadi che hanno terminato la loro corsa fuori strada. È accaduto la scorsa notte a Milano quando, dopo un assalto in una banca nell’hinterland, il conducente della macchina dei ladri in fuga, inseguito dai carabinieri, ha perso il controllo della vettura ribaltandosi più volte. Due degli occupanti sono morti e tre sono rimasti feriti. I due deceduti avevano 42 e 24 anni. I tre feriti, che al momento si trovano piantonati in ospedale hanno 23, 37 e 40 anni e si trovano ricoverati, rispettivamente, al S.Raffaele e a Niguarda di Milano, e alla clinica Humanitas di Rozzano.

Assalto al Bancomat

Morti e feriti sono tutti nomadi milanesi, come hanno confermato i carabinieri che procedono agli accertamenti, e apparterebbero tutti allo stesso nucleo famigliare allargato, con amici e parenti in un campo della zona sud del capoluogo lombardo. Da dove, difatti, molto nomadi si sono mossi verso gli ospedali in cui si trovano ricoverati i feriti. Secondo una prima ricostruzione della dinamica, i cinque, intorno alle due e mezza della scorsa notte, hanno tentato di far saltare il Bancomat di un’agenzia della Banca popolare dell’Emilia Romagna, a Peschiera Borromeo. Il tentativo è però fallito, mentre l’esplosione della bomboletta di gas usata per tentare di sradicare lo sportello, ha creato allarme tra i residenti. Molte le chiamate al 112, che ha fatto convergere sul posto cinque pattuglie dell’Arma. Tutto si è poi svolto in pochi minuti, anche per via dell’alta velocità con cui la vettura percorreva le strade semivuote data la giornata non lavorativa.

Macchina rubata

Una “gazzella” dei carabinieri li ha intercettati e, proprio per non mettere a rischio l’incolumità di altri automobilisti, si è limitata a inseguirli senza perderli, e contemporaneamente predisponendo il loro blocco grazie al coordinamento con le altre pattuglie in zona. Prima che questo potesse accadere, però, la vettura, un’Audi S6 rubata, appena dopo essersi immessa dalla Tangenziale Est sulla strada Paullese, è uscita di strada ribaltandosi più volte. Il  118 è accorso, constatando la morte di due degli occupanti e il ferimento degli altri tre, che ora sono piantonati dai carabinieri in ospedale, e che hanno confermato l’accaduto.