Meloni: «In Francia un attacco all’Europa, basta buonismo di sinistra»

Sale il livello di allerta a Roma dopo l’assalto al giornale satirico di Parigi “Charles Hebdo”. Secondo fonti delle stesse forze dell’ordine, sono stati potenziati i servizi di vigilanza agli obiettivi sensibili nella capitale e c’è una “particolare attenzione” verso le redazioni giornalistiche. Intanto, si susseguono le dichiarazione e le prese di posizione di molti esponenti politici. Netta la denuncia di Giorgia Meloni. “Basta con i tentennamenti e basta ipocrisie – afferma il presidente di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale – L’integralismo islamico ha dichiarato guerra all’Europa e all‘Occidente perché odia la nostra libertà e la nostra democrazia. E noi dobbiamo rispondere a questa dichiarazione di guerra: nessuno spazio in Italia per chi non accetta la nostra cultura e le nostre leggi”.

Attacco all’Occidente

“Basta immigrazione incontrollata – aggiunge – basta con il buonismo della sinistra che vieta il presepe e il crocifisso per non offendere i musulmani. L’Europa che rinnega le proprie radici non sa opporsi ai suoi nemici”. Presa di posizione altrettanto netta anche quella di Matteo Salvini. “Se il massacro di Parigi fosse confermato di matrice islamica – sostiene il leader della Lega – sarebbe chiaro che il nemico ormai ce l’abbiamo in casa. Bloccare l’invasione clandestina in corso, subito. Verificare chi, come e perché finanzia moschee e centri islamici” “Chi non rispetta la vita e la libertà, non merita niente”, conclude. Secondo Daniele Capezzone, esponente di Forza Italia e presidente della Commissione Finanze della Camera, dopo eventi terroristici come questo, “non bastano né una vaga solidarietà, né i richiami retorici alla libertà di espressione”. “E’ in gioco molto di più – sostiene Capezzone – il senso stesso, la missione dell’Occidente nel nostro tempo. L’Occidente è un’idea o non è: e quell’idea è la promozione globale della libertà e della democrazia. La lotta al terrorismo fondamentalista è una parte assolutamente prioritaria e necessaria di quella promozione”.

Solidarietà al governo francese

Di barbarie parla un altro esponente di Forza Italia, Raffaele Fitto, mentre il presidente della commissione Difesa del Senato, Nicola Latorre,  ha inviato una lettera all’ambasciatore francese in Italia, Catherine Colonna, esprimendo solidarietà e cordoglio per le vittime. Cordoglio è stato espresso anche dalla presidente della Camera Boldrini . Il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni ha affidato a un twitter il suo commento :”L’Italia è vicina alle famiglie delle vittime , al popolo e al governo francesi nella lotta al terrore, dopo l’infame assalto”