Domenica 8 febbraio #UnNuovoInizio per riaggregare la destra

L’appuntamento (intitolato #UnNuovoInizio) è fissato per domenica 8 febbraio alle 10,30 al cinema Adriano di Roma. L’obiettivo è quello di riaggregare la destra italiana, a vent’anni dalla nascita di Alleanza nazionale. L’assemblea aperta avrà come punto di partenza una lettera-appello disponibile sul sito www.primalitalia.net «Il nostro appello – spiega Isabella Rauti, portavoce del Movimento politico Prima l’Italia – è rivolto a tutti coloro che sentono il bisogno di una destra identitaria anche in Italia e in particolare a tutti quelli che, dopo le tante diaspore delle destre, sentono un nuovo bisogno di appartenenza». «Mentre l’Europa vede affermarsi in molti Paesi forze populiste – osserva la Rauti – l’Italia non ha ancora trovato la forza politica capace di costituire un polo identitario come il Front national di Marine Le Pen. Da qui la nostra esigenza di lanciare un appello per riaggregare la destra in un momento in cui è di questo che si avverte il bisogno».

Un confronto sulle idee per una Casa comune

Nell’appello, viene ricordato tra l’altro che «in tutta Italia ci sono tante persone, comunità militanti, eletti in Parlamento e negli enti locali che, pur avendo solide radici di destra e forti culture identitarie, sono delusi, restano in disparte, oppure sono iscritti a partiti di centrodestra in grave crisi di identità. E c’è un vasto elettorato potenziale di Destra che sceglie l’astensionismo o disperde il suo voto verso altre direzioni politiche». Per queste ragioni, prosegue l’appello «dobbiamo offrire una Casa comune a tutte queste persone: questo era l’obiettivo per cui abbiamo convintamente contribuito a costruire Fdi-An, per il quale abbiamo chiesto alla Fondazione  Alleanza nazionale l’utilizzo del simbolo con la Fiamma tricolore. Oggi – insistono i promotori dell’iniziativa – dobbiamo andare avanti su questa strada, ma il nostro percorso, per essere credibile ed aggregante, deve rimanere saldamente radicato nella storia politica e comunitaria della Destra nazionale e popolare, del Movimento sociale e di Alleanza nazionale. Non c’è futuro senza riconoscere il proprio passato, senza interpretare le proprie radici». Ad accogliere uomini e donne invitati a partecipare all’assemblea pubblica ci saranno con la Rauti, i componenti del Comitato di reggenza di Prima l’Italia, Franco Bevilacqua, Francesco Biava, Marco Botta, Carmelo Briguglio, Marco Cerreto, Felice Costini, Cristiano De Eccher, Claudio Di Lorenzo, Vito Ippedico, Giandonato Morra, Gloria Pasquali, Francesco Rizzo, Luciano Schifone, Francesco Tilesi, Antonio Tisci, Antonio Triolo, Giovanni Zinni.