Colle, Berlusconi non va all’incontro con Renzi. Presente delegazione di FI

Silvio Berlusconi non va all’incontro con Matteo Renzi per le consultazioni sul Colle, ma sarà presente una delegazione di azzurri. Una scelta che si presta a una doppia chiave di lettura: il presidente di Forza Italia con la sua assenza potrebbe voler rimarcare che l’incontro col Pd è interlocutorio. Un modo per rassicurare chi in FI non vede di buon occhio un’alleanza inossidabile con Renzi.

La delegazione azzurra

Alla riunione andrà una delegazione composta da Giovanni Toti, Debora Bergamini, i due capigruppo, Renato Brunetta e Paolo Romani, con i loro vice. Non è escluso che l’ex premier e il leader del Pd si vedano nei prossimi giorni. Fonti azzurre ci tengono a precisare che in realtà la decisione che a guidare la delegazione di FI sarebbe stato Silvio Berlusconi non era mai stata presa in via ufficiale e nel corso del pranzo a Palazzo Grazioli tra l’ex capo del governo e i vertici del suo partito si sarebbe arrivati alla decisione che Berlusconi non sarebbe andato alle consultazioni con il Pd. Nell’agenda ufficiale di Berlusconi non è ancora fissato un faccia a faccia con il premier, ma le stesse fonti azzurre non escludono che tra mercoledì e giovedì possano esserci dei contatti. Giovedì mattina il Cavaliere dovrebbe invece incontrare Angelino Alfano con cui Forza Italia ha deciso di tenere la stessa linea per quanto riguarda il prossimo presidente della Repubblica.