Cicchitto: Giunta Marino allo sbando su vigili e sampietrini

«Il sindaco Marino non ha più alcuna autorità e prestigio rispetto ad una amministrazione comunale già da tempo allo sbando e nella quale i vigili sono solo la parte più esposta. In più anche nella vicenda dei sampietrini la Giunta ha dimostrato di avere perso il ben dell’intelletto: entrambe le proposte da essa avanzate sono demenziali, non solo sbagliate: sia quella di metterli in vendita, sia quella di spostarli in periferia quasi che lì, essendo dei figli di un dio minore, gli abitanti possono accettare dei mezzi di copertura del sistema viario di cui invece gli abitanti del centro vanno liberati». E’ quanto afferma l’esponente di Ncd Fabrizio Cicchitto in seguito alle polemiche sui vigili urbani ammalitisi improvvisamente tutti insieme la notte di Capiodanno e sul proposito di spostare i sampietrini da alcune strade del centro di Roma.

Toti: si torni a votare

Ma sullo scandalo dell’assenteismo dei vigili è intervenuto anche l’esponente di Forza Italia Giovanni Toti che ha scritto su Il Tempo: si tratta dell’«ennesima prova di incapacità di una amministrazione che, se fin dall’inizio non ha brillato per efficienza, oggi appare del tutto inadeguata a gestire gli enormi problemi della città. E se si decide, come è giusto, di punire i vigili, se emergeranno responsabilità, allora sarebbe bene sostituire anche chi appare assolutamente incapace di dare ai romani i servizi che meritano e riconquistare con questo una parte della fiducia perduta. L’amministrazione Marino, colpita dal “Panda Gate” fino ad arrivare alla gestione blanda dello scandalo di Mafia Capitale, dove era richiesto e dovuto uno scioglimento volontario del Comune, sembra far acqua da tutte le parti. E allora torniamo a dirlo – conclude Toti – sperando che il nuovo anno porti consiglio anche a chi fino ad oggi ha nascosto la testa nella sabbia: il Pd dia la #ParolaaiCittadini. È l’unico modo per ripartire».