Abusi sessuali, scandalo a Roma: arrestato un sacerdote ai Parioli

Ancora uno scandalo sessuale all’interno della Chiesa cattolica. E questa volta le contestazioni arrivano dall’Argentina, tanto cara a papa Francesco che ha esercitato il suo ministero in qual Paese per una vita, dove un sacerdote di 46 anni, ora parroco di una chiesa nel quartiere romano dei Parioli, avrebbe commessso abusi sessuali ai danni di alcuni adolescenti.

Arrestato dalla polizia italiana

Il prete è stato arrestato dalla polizia italiana. Era infatti ricercato, in ambito internazionale,  a seguito di un ordine di carcerazione emesso dalle autorità argentine. L’accusa è circostanziata: sesso con alcuni minori quando era sacerdote in una parrocchia del Paese latino-americano. L’arresto è scattato nel pomeriggio dello scorso 31 dicembre. Questi i fatti contestati:  è ritenuto responsabile di aver corrotto dei minorenni ed averne abusato all’interno dei locali parrocchiali. Tutto si sarebbe svolto nella provincia di Salta, alcuni anni addietro.

Sesso di gruppo

C’è l’abuso sessuale, ma c’è anche l’accusa di aver indotto i minori a praticare sesso di gruppo. Così la Chiesa americana ritorna al centro di episodi di questo genere, dopo che in Usa alle contestazioni e alle accuse sono anche seguiti lauti indennizzi. Adesso si attendono gli accertamenti è però evidente che fatti del genere tendono ancora a succedere  e questo disorienta i credenti.