Salvini contro Benigni su Fb: dibattito-fiume sui compensi dello showman

Si avvicina il momento del ritorno su Raiuno di Roberto Benigni che il 15 e il 16 dicembre esordirà come “biblista-comico” (un ibrido che solo da noi è possibile) con I Dieci comandamenti. Un’escalation inarrestabile: prima la Costituzione, poi Dante, quindi l’inno di Mameli e ora addirittura la Bibbia. Lo stesso Benigni se ne rende conto e afferma: sembra che mi sono montato la tesa? La prossima volta farò l’esegesi dei sette nani, ho letto cose su Brontolo da far perdere la testa…”.

Il compenso elargito dalla Rai

Si favoleggia di un compenso pari a 4 milioni di euro per lo showman toscano (che includerebbe anche a un nuovo ciclo di letture della Commedia di Dante) ma sulle cifre non c’è certezza. A scatenare un acceso dibattito su facebook a proposito del lauto compenso Rai è stato Matteo Salvini sulla sua pagina con un post conciso e arcigno: “Pare che per tornare in Rai il comico BENIGNI (peraltro bellissimi alcuni suoi film) prenderà alcuni MILIONI DI EURO di compenso. In attesa di sapere quanti sono, la ritengo una vergogna.Sono il solo?”. Evidentemente no, perché il post ha ottenuto 28.866 “mi piace”, il doppio dei post più popolari del leader leghista, ed è stato condiviso da 2.159 persone.

Salvini scatena fan e detrattori

I fan di Benigni e i suoi detrattori si sono scatenati: c’è Rita che dice a Salvini che non può fare commenti su Benigni perché non ha una laurea ed è “razzista”; c’è chi risponde a Rita che lei è solo una “comunista”; c’è chi dice che Benigni quei soldi li merita tutti perché è una specie di “brand” della simpatia italiana all’estero e chi invece fa notare che no, non li merita affatto, perché ha solo “sfruttato il lavoro altrui”, a cominciare da quello del sommo poeta Dante. C’è chi dice “a me Benigni non è mai piaciuto” e chi replica “se non vi fa ridere siete dei tristi cronici”.  C’è Lorenza che afferma: “Benigni lo salvo solo x un film …la vita è bella. Per il resto….ripetitivo e comunista. Chissà quanta gente aiuta….mi vien da ridere!!!”. C’è chi afferma che sono soldi pagati dagli sponsor e chi afferma che Benigni in poche serate guadagna cifre che un operaio non potrà mai permettersi in 40 anni di lavoro. Salvini, molto sportivamente, lascia che parlino tutti, beccandosi senza replicare anche una buona dose di insulti e di frecciatine come quella di  Mattia: “E pensare che tu sei sempre in Rai, ci vai gratis e fai ridere più di Benigni”.