Il premio Oscar Storaro “firma” il calendario della Polizia (gallery)

La mano è quella del tre volte premio Oscar Vittorio Storaro. Portano la firma del celebre direttore della fotografia le immagini iconiche del calendario della polizia del 2015 presentato presso la Scuola Superiore di Polizia. Ogni mese è una sovrapposizione di immagini, con due livelli, il rimando alla storia e all’arte classica e il riferimento all’attualità e alla modernità. E in ognuna è ben visibile l’impronta del maestro della luce. Dodici scatti d’autore con cui il maestro ha deciso di rappresentare il tema delle abilità che il poliziotto quotidianamente mette al servizio del cittadino.
«La ricerca è iniziata circa un anno fa, alla Scuola Superiore di Polizia e al palazzo del Viminale», ha raccontato Storaro che si è ispirato all’opere pittoriche e scultoree che lì sono custodite.
«Oggi la Polizia di Stato possiede il know-how di un’azienda in grado di affrontare tutte le più complesse e sofisticate sfide della modernità – dice il Capo della Polizia di Stato, prefetto Alessandro Pansa – ma non dimentica la pratica delle più importanti virtù umane e civili. Questo è il mix interpretato da Storaro».
L’intera collezione di foto realizzate da Storaro per il calendario sarà in mostra ai Mercati di Traiano fino a gennaio 2015. La vendita del calendario ha permesso di ricavare 110.000 euro che verranno devoluti al progetto Unicef “Nutrizione per i bambini vittime dell’emergenza umanitaria nella Repubblica Centro Africana” arrivando così a devolvere complessivamente 1.998.000 di euro per i diversi progetti Unicef in tutto il mondo.