Lo Stato non riconosce il matrimonio? I gay Usa vogliono lo stesso il divorzio

La battaglia per i matrimoni gay? Negli Usa è storia vecchia e gli attivisti ora lottano per il divorzio: dopo la sentenza della Corte Suprema del giugno 2013, che ha spianato la strada alle unioni tra persone dello stesso sesso negli Usa, e quella dell’inizio di questo ottobre, che l’ha di fatto confermata respingendo i ricorsi di cinque Stati, ora la lotta si sposta sul fronte opposto.

Un divorzio senza matrimonio

Una coppia del Missouri è arrivata fino al massimo organo giudiziario dello Stato per porre fine al matrimonio. Si erano sposati due anni fa in Iowa, e ora vogliono il divorzio nel loro Stato, che però non riconosce i matrimoni gay. L’Associate Circuit Judge, John Borbonus, ha dichiarato di non avere alcuna autorità per decidere sul caso a causa del divieto costituzionale e legale del Missouri sul riconoscimento dei matrimoni tra persone dello stesso sesso.

L’avvocato: «Si può fare»

Ma l’avvocato Drey Cooley, legale di uno dei due sposi, ha sostenuto davanti alla Corte che non c’è bisogno di cancellare il divieto alle unioni gay per consentire di porre fine al matrimonio. Cooley sostiene infatti che la legge del Missouri bandisce le unioni tra persone dello stesso sesso, ma non prevede il divieto di divorzio. «I tribunali non devono riconoscere il matrimonio come valido in Missouri per concedere il divorzio», ha ribadito ai media statunitensi.