L’Anpi lancia il “presidio” antifascista, ma Forza Nuova si riunisce lo stesso

Si è tenuto regolarmente il convegno sulle destre europee organizzato da Forza Nuova a Milano. Ma gli irriducibili antifascisti in servizio permanente effettivo, con in testa l’Anpi, hanno fatto di tutto per farlo saltare e per creare tensione in città. Come riferisce l’edizione on line del Giorno, alcune decine di estremisti di sinistra si sono radunati in mattinata davanti alla sede della Provincia inscenando le solite coreografie e lanciando i vecchi slogan dell’“antifascismo militante” che fu. Mentre un “presidio” organizzato da sindacati, Camera del lavoro e gruppi antifascisti si è tenuto in corso di Porta Vittoria nel primo pomeriggio.

Intolleranza d’annata

L’estrema sinistra milanese è in fibrillazione da quando si è diffusa la notizia del convegno organizzato da Forza Nuova. Subito la Camera del lavoro ha indetto il solito “presidio” antifascista, cui l’Anpi ha aderito con un comunicato che trasuda l’intolleranza di sempre. «Il ripetersi di questi raduni» – si legge nella nota –  suscita «crescente preoccupazione tra le forze democratiche che si richiamano ai valori della nostra Carta Costituzionale». In un primo tempo, gli “antifascisti” milanesi erano riusciti a far revocare a Forza Nuova l’iniziale concessione di una sala sita nel complesso della Provincia. Di qui lo spostamento del convegno all’hotel Milton.

Incitamento non raccolto

Ma neanche questo bastava all’Anpi, che voleva evidentemente dimostrare che la Milano di oggi è ancora quella lugubre degli anni Settanta dominati dall’estremismo ultracomunista:  «L’Anpi fa appello alle forze politiche democratiche, alle istituzioni, e alle autorità perché intervengano per impedire che il raduno si svolga ancora una volta a Milano, medaglia d’oro della Resistenza, città multietnica, democratica e antifascista». Insomma, un vero e proprio incitamento alla piazza e alle pratiche liberticide dei decenni passati. Ma i milanesi di oggi hanno ben altri pensieri per la testa. E il convegno di Forza Nuova si è tenuto egualmente, con buona pace degli antifascisti puri e duri.