Giorgia Meloni: nel mio presepe vivente Renzi farebbe l’asinello

Matteo  Renzi nella grotta al freddo e al gelo? Per Giorgia Meloni non ci sono dubbi: il pirotecnico presidente del Consiglio sarebbe un perfetto ciuccio.

Natale e non solo

«Nel mio presepe vivente – ha detto ironica la leader di Fratelli d’Italia – Renzi avrebbe il ruolo dell’asinello: la sua impreparazione, la differenza che esiste tra le cose che va raccontando e quelle che effettivamente fa e i risultati che sta portando per l’Italia sono chiaramente afferenti l’asinello». Parole pronunciate all‘Agenzia televisiva parlamentare Vista in occasione  dell’inaugurazione della sede nazionale di Fratelli d’Italia a Roma in piazza Paganica, durante la quale sono intervenuti anche i gli artisti e i presepisti di Piazza Navona per allestire un presepe vivente. Un modo per ricordare i valori del Natale minacciati da chi, a cominciare dalle scuole, giudica la rappresentazione della natività una pericolosa “discriminazione”.

L’evasione cinese

Giorgia Meloni non molla la presa contro la politica economica del governo, bersaglio privilegiato dei suoi twitter. «Scoperta evasione miliardaria cinese con i money transfer. Intanto l’Agenzia delle Entrate si occupa del redditometro alle famiglie italiane», ha scritto l’ex ministro della Gioventù.