A Roma il primo parco pubblico dedicato a Tex Willer

È dedicato a Tex Willer il parco pubblico di cinquemila metri quadri con palestra all’aperto e area giochi per bambini aperto oggi nel comprensorio del Torrino-Mezzocamino, nella zona sud di Roma. Per ricordare il popolare eroe dei fumetti ideato da Gian Luigi Bonelli e disegnato da Aurelio Galleppini, la statua di Tex col suo cavallo Dinamite è stata posta al centro della piazza intitolata a Guido Crepax, all’interno della zona. A gennaio, poi, verranno aperti al pubblico altri 6 ettari di parco con 2 campi sportivi, aree di sosta, aree attrezzate per i pic-nic, pista ciclabile. All’inaugurazione hanno presenziato Giorgio e Davide Bonelli, rispettivamente fratello e figlio dell’editore del fumetto, Sergio Bonelli (figlio di Gian Luigi), di Mauro Marcheselli, fumettista e direttore editoriale della Sergio Bonelli editore, e di Maurizio Nicastro, presidente del Consorzio Unitario Torrino Mezzocammino.

L’idea di un quartiere tutto dedicato ai comics, è venuta allo stesso Nicastro, il quale in un’intervista al Secolo d’Italia del 23 novembre 2009, in occasione della presentazione di una zona del quartiere alla presenza delll’allora sindaco Gianni Alemanno spiegò così la genesi dell’iniziativa. «Sono un appassionato di fumetti da sempre. Quando stavamo lavorando all’edificazione del quartiere, mi sono detto: perché non dedicare le strade a una forma d’arte che finora è stata così sottovalutata?». A questo punto l’imprenditore, appassionato di fumetti, andò a proporre l’idea all’allora giunta capitolina. «La mia idea fu immediatamente accolta così nel 2005 abbiamo avuto l’intitolazione delle prime strade». Le iniziative dedicate agli eroi dei fumetti e in particolare ai protagonisti degli albi di Tex, non si fermeranno qui. In futuro nel parco ci saranno anche altre due porte di accesso: quella dedicata a Kit Willer e quella a Tiger Jack. Impossibile separarli da Tex, anche nella periferia romana.