Ecco i 10 trucchi per fare la spesa on line senza correre rischi

A poco più di un mese dal Natale si moltiplicano le offerte di vendite sul web a prezzi stracciati, in particolare per i prodotti alimentari. Strenne natalizie spesso convenienti, perché il venditore non ha il costo e gli oneri della vendita diretta. Talvolta, però, dietro le grandi offerte si celano amare sorprese. Secondo una ricerca della rivista Frodi Alimentari l’11 per cento degli intervistati ha acquistato almeno una volta in Rete prodotti alimentari. Ad effettuare gli acquisti, soprattutto donne, di età compresa tra i 25 e i 45 anni. A questo proposito, il Movimento difesa del cittadino ha stilato un elenco di norme da seguire, per evitare di incorrere in delusioni se non addirittura in vere e proprie truffe. Ecco il decalogo per aiutare i consumatori a fare la spesa alimentare in tutta sicurezza sul web, dribblando ogni tipo di frode.

1Leggere l’etichetta del prodotto, non confondendo le informazioni riportate con slogan pubblicitari.

2Controllare che l’etichetta sia scritta anche in italiano in caso di acquisti di prodotti esteri.

3Occhio alle foto che devono essere di buona qualità e inquadrare il prodotto nel suo complesso, comprese denominazione di vendita e marchio stampati sulla confezione.

4Verificare le credenziali dell’azienda.

5Controllare il rapporto qualità-prezzo che per alcuni tipi di prodotti come l’olio extra vergine è un indicatore essenziale di eventuali contraffazioni: un prezzo troppo basso potrebbe nascondere un prodotto di minore qualità.

6Fare attenzione al prezzo di vendita totale, perché possono aggiungersi costi accessori come spese di spedizione, imposte e assicurazioni.

7Far valere il “difetto di conformità” in caso di merce scaduta o non richiesta, con un reclamo al venditore che sarà tenuto a una nuova fornitura o, in mancanza, a restituire il prezzo pagato entro un congruo termine.

8 Sapere che esiste il diritto di recesso: ci sono 14 giorni dalla consegna per restituire quanto acquistato on line, ma questo non vale per i beni che rischiano di deteriorarsi o scadere rapidamente e per le bevande alcoliche.

9Fare acquisti in sicurezza con carte di credito, prepagate, PayPal, bonifici o contrassegni e verificare che la connessione internet sia protetta, ovvero che l’indirizzo web inizi per https (non http) e accertarsi sempre che durante la transazione in basso a destra della finestra compaia l’immagine di un lucchetto.

10Dare ai venditori online solamente i dati strettamente necessari alla transazione e alla consegna dei beni per una questione di privacy.