Il “mammo” si riscopre “macho”: arrestato per stalking sulla ex moglie

Nel regno animale c’è un un solo caso in cui la gravidanza viene portata avanti dal maschio e non dalla femmina, quello dei cavallucci marini (come spiega wikipedia), la cui femmina depone le proprie uova non fertilizzate all’interno della tasca ventrale del maschio ed è questi a fertilizzarle e a portare avanti la gravidanza, fino a partorire i cuccioli. Nel 2008, però, l’essere umano aveva emulato quei simpatici pesciolini, grazie, si fa per dire, a Thomas Beatie, il celebre “mammo”, che aveva partorito, nel delirio dei media di tutto il mondo, una bambina di nome Susan al posto della moglie Nancy, dalla quale poi si era separato. In questi giorni il “mammo”, che era donna ma diventò uomo per poi fare la donna al momento del concepimento, s’è fatto arrestare per stalking alla ex moglie, finendo sui giornali di tutto il mondo per una vicenda che assume i contorni del grottesco.

Spiava la sua ex moglie con un chip nell’auto

Thomas (uomo ai fini del matrimonio ma donna ai fini della riproduzione), che dalla separazione con la moglie viveva con un’altra donna, Amber Nicholas, da qualche anno era posto in uno stato di isolamento dalla sua ex consorte, dopo alcuni tentativi di aggredirla. Ma l’altro giorno, in Arizona, è accaduto il fattaccio: nell’ispezionare il veicolo di Nancy un agente si è accorto che vi era nascosto un dispositivo satellitare che permetteva di monitorare gli spostamenti della vettura. I sospetti sono caduti su Thomas, che si è difeso dicendo di aver piazzato il dispositivo quando l’auto apparteneva ancora a lui e di aver dimenticato di segnalarlo alla ex moglie quando la vettura era passata a lei a seguito del divorzio. Ma la versione non ha convinto la polizia e per il “mammo” sono scattate le manette e il carcere. Se ne riparlerà al processo.

Com’è diventato “mammo”? Meno ormoni e molti rasoi per la baraba

Thomas Beatie, oggi 40enne, era una bella ragazza hawaiana, di nome Tracy Lagondino, che aveva deciso di partorire, dopo essere diventato uomo, con barba e peli, grazie a cure ormonali, dopo che sua moglie Nancy aveva subito una isterectomia.  Dopo essersi sposato, aveva partorito negli anni tre bambini, ma nel 2012 il matrimonio con Nancy era naufragato. Per restare incinto, Thomas, originario di Portland, era ricorso alla inseminazione domestica, grazie a una banca del seme presso la quale la coppia aveva acquistato alcune fialette di sperma. Nel video in basso, alcune immagini della sua vita domestica.