Sondaggio choc di Datamedia: tutto il centrodestra fermo al 27 per cento

La politica italiana sta cambiando pelle e a rischiare di restarne addirittura senza è il centrodestra sia che si consideri quello a trazione cosiddetta moderata, Forza Italia e Ncd, sia che si dirotti lo sguardo su quello più hard come Lega e Fratelli d’Italia. I guai maggiori, però, riguarda il primo. Secondo un sondaggio effettuato da Datamedia per il Tempo, i partiti di Berlusconi ed Alfano raggiungerebbero insieme il 15 per cento. Forza Italia è infatti sprofondata al 13,2 per cento ( – 1,8 rispetto all’ultima rilevazione) mentre il Ncd sta per entrare nella zona dell’insondabilità con un misero 2 per cento ( – 0,2). Si difende meglio l’asse Salvini-Meloni con il primo che tocca l’8 per cento e con la seconda che raggiunge la soglia di una relativa tranquillità anti-barrage grazie ad un lusinghiero 4 per cento. Messi tutti insieme non arrivato al 30 per cento (27, per l’esattezza).

Chi, invece, sembra non avere problemi e se pure li ha li maschera bene è il Pd di Renzi che in una settimana tocca quota 40,2 per cento con un rotondo incremento di due punti percentuali. Calano i Cinquestelle (-0,4) che si attestano intorno ad un comunque ragguardevole 19,4 per cento.

Il trend in atto è confermato da un secondo sondaggio relativo alla fiducia nei leader: Matteo Renzi è in testa al 51 per cento seguito da Matteo Salvini (21) e Giorgia Meloni (20). ben distanziato Angelino Alfano fermo al 13 per cento.

È fin troppo evidente che i rapporti di forza rilevati da Datamedia non autorizzano, allo stato, il centrodestra a coltivare ambizioni di rivincita. Né – va detto – aiutano sortite come quella di Francesca Pascale, la compagna di Silvio Berlusconi, in favore delle nozze gay e delle adozioni di figli da parte delle coppie omosessuali. La vistosa contrazione dei consensi imporrebbe semmai al centrodestra di valutare in misura meno acritica l’ipotesi di riforma elettorale sagomata dall’Italicum. Prevedere un premio di maggioranza con una soglia che il Pd può benissimo raggiungere da solo significa regalare alla sinistra la prospettiva di una lunga ed indisturbata navigazione.