Regionali, Forza Italia candida Wanda Ferro a governatore della Calabria

Sarà una donna, Wanda Ferro, a sfidare per il centrodestra il candidato democratico Mario Oliviero e il grillino Cono Cantelmi per la presidenza della Regione Calabria alle elezioni del 23 novembre (commissariata dopo le dimissioni di Giuseppe Scopelliti). La scelta è stata ufficializzata da un comunicato di Forza Italia in seguito al lavoro svolto dalla commissione ad hoc, presieduta dal senatore Altero Matteoli, che in queste settimane sta lavorando per una ricomposizione del centrodestra con accordi su tutto il territorio nazionale. «Auspichiamo che tutte le altre forze politiche del centrodestra possano convergere sulla scelta di Wanda Ferro per ricostituire insieme a Forza Italia una coalizione vincente alternativa alla sinistra». L’appello è rivolto al partito di Alfano con il quale le trattative sono ancora in corso sia per le perplessità di Silvio Berlusconi che per i tentennamenti del Nuovo centrodestra mentre Fratelli d’Italia ha già dato il via libera alla candidata azzurra.
«Per me è un motivo di grande orgoglio essere la prima donna candidata alla guida della Regione Calabria – è stato il primo commento di Wanda Ferro – ciò dimostra nei fatti anche la grande sensibilità che Forza Italia rivolge all’impegno delle donne in politica e proprio alle donne chiederò non una mobilitazione “di genere”, ma le inviterò alla presa di coscienza di un mondo, quello femminile, da sempre fondamentale per il futuro della società e delle famiglie». Attualmente commissario straordinario della Provincia di Catanzaro, l’esponente del centrodestra vanta un curriculum pesante e una grande esperienza politica: è stata eletta tre volte consigliere comunale di Alleanza nazionale a Catanzaro, è stata assessore alla Cultura dal 2001 al 2006 e consigliere provinciale dal 2004 al 2008. È stata la prima donna ad essere eletta presidente di una Provincia calabrese. Fino al 2009 è stata coordinatrice provinciale di Alleanza nazionale e nel 2012 è stata nominata coordinatrice provinciale di Catanzaro del Popolo della Libertà. Dal 2008 è presidente dell’Uppi regionale (Unione delle Province Calabresi) e dal 2012 è vicepresidente del Parco Nazionale della Sila.