New York, ragazza cammina per strada e subisce 108 ammiccamenti

Molestata 108 volte in dieci ore: è accaduto a Shoshana B. Roberts, una ragazza che ha voluto fare un esperimento mentre camminava per le strade di New York. La giovane, vestita con una semplice maglietta scura, jeans e scarpe da ginnastica, filmata grazie a una telecamera nascosta dal regista Rob Bliss, per 108 volte è stata oggetto di attenzioni indesiderate da parte degli uomini che incrociava.

Un esperimento per accendere l’attenzione sulle molestie

La ragazza è stata oggetto di commenti, occhiate, fischi, inviti, fino ad essere seguita per qualche minuto. Il tutto mentre Roberts continuava a camminare in silenzio. Il progetto è stato realizzato per l’associazione Hollaback!, che vuole aumentare l’attenzione sul tema delle molestie sessuali. A settembre era stata invece Colette Ghunim al Cairo, in Egitto, a riprendere le reazioni degli uomini con una telecamera nascosta. Creepers on the Bridge era il titolo del documentario realizzato dalla Ghunim insieme alla regista belga-americana Tinne Van Loon.

Un video simile realizzato al Cairo

Un esperimento semplice, ma che ha mostrato chiaramente quanto possa essere difficile per una donna passeggiare da sola al Cairo. La giovane camminava lungo il ponte Kasr El Nil, uno dei principali ponti che collega piazza Piazza Tahrir con il quartiere-isola di Zamale al Cairo e tutto veniva filmato con un cellulare. Anche in quel caso, il video fece il giro del web diventando virale in rete. Colette ha raccontato che ogni volta che una donna cammina per la strada al Cairo gli uomini la squadrano da capo a piedi, fissandola. Il Cairo dunque come New York, l’esperimento di Shoshana ha mostrato, infatti, che anche nella Grande Mela le cose non sono molto diverse: se una donna passa per strada, non mancano commenti e sguardi ammiccanti.